HI-FIGUIDE | Guida italiana all'alta fedeltà esoterica ed hi-end internazionale | Rivista di approfondimento sui temi audio
Home Site Map Progetto Chi siamo E-Mail Tutto HFG!

HI-FIGUIDE TEST | ACCESSORI HI-FI

Cerca

HI-FIGUIDE TEST > ACCESSORI

HI-FIGUIDE TEST
_______________________

Accessori

_______________________

Massage Disc©
_____________

Introduzione
L'invenzione
La Sinergia
Gli Ostacoli
Esempio Particolare
Il Procedimento
Il Dispositivo
Utilizzo
Effetti sul Suono
Impressioni in Sala 2
Impressioni con il R/S
Conclusioni
FAQ

_____________

Dove acquistare?
Audiophile Version;
Pro Version

_____________

Il Brevetto n. 1.415.104
Massage Disc©

MASSAGE DISC©

LA GENESI DELL'INVENZIONE

1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13

L'analisi, sperimentazione ed utilizzo dei CD testati nel 2008, mi ha consentito di snellire i tempi di fruibilità dei sistemi HI-FI della redazione, nelle varie ipotesi di utilizzo. In particolare, nei casi di "preriscaldamento" e "messa in forma" in vista del test di elettroniche, cavi, eccetera. Entrambi i CD sono stati utili, in particolare la traccia 9 del CD XLO, relativa al "preriscaldamento", della durata di circa 20 minuti.

La nascita ad inizio 2012, della mia esclusiva tecnologia Extra High Definition© (X-HD©) dei miei cavi elettrici (
Brevetto n. 1.415.894, del 08/05/2015), ha portato alla graduale sostituzione dell'intero cablaggio presente nell'impianto della Sala 1 "Reference". Tale fatto, però, aumentando drasticamente la risoluzione, ha messo in evidenza le limitazioni nella celerità ed efficacia dei CD citati, in funzione di "rodaggio". Ciò mi ha costretto a "rispolverare" il mio vecchio "metodo", caratterizzato, però, dalla manualità, lentezza e laboriosità.

Non potevo certo attendere parecchi mesi per l'ottimizzazione dell'impianto hi-fi, in modo da consentire lo svolgimento in modo appropriato di sperimentazioni e test di ascolto, sia per effettuare confronti tra tecnologie differenti nei miei cavi elettrici, che per le recensioni. Per un Audiofilo, come ad esempio l'acquirente dei miei cavi HI-END, l'attesa del termine del tempo di rodaggio è piacevole e divertente, poiché può fare esperienza, con lo scorrere del tempo, sull'evoluzione del suono del suo impianto. Per me e per un tecnico o recensore, lo scorrere del tempo è uno spreco, sia perché si tratta di non meno di 300 ore, ma anche perché spesso foriero di generare confusione.

Mi è così balzata in mente, l'idea di rendere "automatico" il mio "robusto" procedimento di rodaggio, in modo da trasferirlo in un CD, ed allo stesso tempo di sperimentare ad incrementarne l'efficienza. Durante la fase di elaborazione, ho perciò sperimentato diverse alternative e varianti, che mi hanno portato a questo pensiero:

"E se considerassi un "sistema elettronico" un "atleta", il quale deve allenarsi in vista di una competizione?".


È noto che un atleta per migliorare le sue prestazione, deve allenarsi utilizzando diverse tecniche, fino al raggiungimento del suo migliore stato di forma. L'idea è quella di sostituire i bilancieri, pesi ed attività fisica, con degli stimoli elettrici organizzati secondo una "funzione matematica", che è alla base del metodo o procedimento di "allenamento".


Lo scopo è, quindi, quello di agire su singole frequenze o porzioni di queste, in modo da "sbloccare" le elettroniche, cavi elettrici, altoparlanti e/o l'intero sistema hi-fi, portandoli dapprima a "funzionare correttamente" e, successivamente, nella condizione di "massima funzionalità".

Particolare attenzione, occorre prestare ai punti "critici".
Si tratta di zone, più o meno note all'Audiofilo, dove il sistema HI-FI o i singoli componenti audio, incontrano delle difficoltà di funzionamento o di funzionalità.

Il 2012, quindi, l'ho passato anche per effettuare questa sperimentazione, fino a giungere alla versione definitiva del "metodo", che in virtù del suo funzionamento ho denominato "Massage Disc®, di cui ho immediatamente presentato domanda di brevetto, redatta in sole tre settimane.

Un'autentica sorpresa è stata scoprire che il Rapporto di Ricerca del 2014, redatto dall'Agenzia Europea del Brevetto con sede a Monaco di Baviera, abbia sancito la Novità Assoluta Internazionale di questo metodo/processo. Nonostante i problemi dovuti all'eccessiva celerità con cui è stata redatta la domanda di brevetto, il metodo è stato brevettato in data 09/04/2015, col n. 1.415.104.

Questa è la candida testimonianza che con gli studi, sacrifici, privazioni ed impegno, è possibile giungere a risultati autorevoli ed importanti. A maggior ragione, se si è "non vedenti". È grazie a questa malattia, che sono giunto a questo brevetto e che esiste questa invenzione. In tutto il mondo, quindi, l'inventore di questo metodo/processo fondato su una funzione matematica e che può essere industrializzato in diverse tipologie di dispositivi (
ad esempio: CD, SACD, DVD e Blu-Ray Disc per l'HI-FI), sono io!

All Rights Reserved ® Copyright © | Francesco Piccione | 1998/2017