HI-FIGUIDE | Guida italiana all'alta fedeltÓ esoterica ed hi-end internazionale | Rivista di approfondimento sui temi audio
E-Copmmerce | Acquista | E-Shopping Home Site Map | Web Edition Progetto Servizi Chi siamo Registrazione Newsletter | No Spam! Invia posta Tutto HFG!

LETTERE ALLA RIVISTA | 1999

Cerca

LETTERE ALLA RIVISTA

1999 | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10

LETTERA N. 1/1999  1 | 2

(Continua da pagina 1)

sistema che giÓ da solo raggiunge ampiamente i 40 Hz a -3 dB. Si tratta ovviamente di diffusori di generose dimensioni, e comunque con altezza non inferiore agli 85 cm, tanto per farci un'idea delle loro dimensioni. Ci˛ vale in linea generale. Sotto i 40 Hz si trovano armoniche fondamentali di grandi strumenti orchestrali, di cui possiamo leggermente farne a meno, sempre che il diffusore principale abbia le prestazioni prima elencate.
I costruttori in genere gonfiano un po' i risultati dell'estensione verso il basso dei loro diffusori. Orientativamente possiamo stabilire in 40/50 Hz il limite minimo dei diffusori dall'altezza non inferiore agli 85 cm. 100/150 Hz il limite minimo dei minidiffusori. Sono parametri orientativi e difficilmente superabili in singoli casi se non di poco, per cui sono sufficienti come criteri guida.

Per quanto riguarda la Sua ultima domanda, parte della risposta la troverÓ in precedenza. Qui voglio sottolineare che per ottenere 20/25 Hz acustici (sinonimo in questo caso di necessari) in "flat", occorrono woofer da 46 cm in 350 litri minimi accordato in bass-reflex. Se si tratta di woofer singolo. Non voglio spaventarla dicendole quanti litri ne occorrerebbero per la configurazione in multiwoofer.
Le consiglio a questo proposito di leggere il mio articolo pubblicato su Costruire Hi-Fi n. 36 Ottobre '98, la parte dedicata ai problemi di progettazione in gamma bassa.

Francesco S. Piccione


 

All Rights Reserved ® Copyright © | Francesco Piccione | 1998/2017