HI-FIGUIDE | Guida italiana all'alta fedeltà esoterica ed hi-end internazionale | Rivista di approfondimento sui temi audio
E-Copmmerce | Acquista | E-Shopping Home Web Edition | Indice On-Line | Site Map Progetto Servizi Chi siamo Registrazione Newsletter | No Spam! Invia posta Tutto HFG!

IMPIANTI AUDIO COMPLETI | LETTORI

Cerca

IMPIANTI AUDIO COMPLETI

 Davide  1 | 2

Impianto stereo con casse acustiche Infinity RS II

L'impianto audio di Davide terminato con diffusori Infinity RS II.

INFINITY SOUND…
THE BEST ON THE WORLD
Di Davide…
Data Pubblicazione Originaria: 06/2007
Versione ridotta per il web

La mia passione per l'hi-fi nasce molti anni fa a casa dello zio, tra apparecchiature che per me avevano del misterioso e che trovavo istintivamente affascinanti. Un impianto di cui ricordo nomi come Denon, McIntosh, Infinity IRS Beta … e che mi hanno portato all'acquisto, a fine liceo, di un paio di  Infinity Reference 50.

Il problema è che in questi anni la mia formazione a tal proposito ha avuto origine da riviste specializzate prima e da internet poi. Con tutte le conseguenze del caso: confusione, impossibilità di capire la qualità reale di un apparecchio rispetto ad un altro semplicemente leggendo le prove, il tentativo di desumere delle regole certe per orientarsi nel mondo dell'hifi ecc.

Finché non ho trovato qualcuno che alla faccia del marketing dice le cose come stanno e mi ha schiarito gran parte delle idee. La sviolinata va ovviamente al sito di HI-FIGUIDE, e questo per anticipare che, ovviamente, se il mio impianto è arrivato ad assumere le attuali "sembianze" estetiche sonore, lo devo solo ad HI-FIGUIDE.

L'IMPIANTO

L'impianto inizia a trattare il segnale con un Copland CDA 266, acquistato usato dopo aver letto la prova di HFG.
A volte utilizzo anche un piccolo DVD NAD per giocare con gli ascolti.

L'amplificazione è affidata ad un AM AUDIO PA-100, con i primi 5 W in Classe A. All'interno i canali sono ancora disposti su due schede totalmente separate (e non una schedona unica su cui alloggiano tutti i componenti), alimentate

da toroidali surdimensionati.

Questo ampli pilota due
Infinity (eh si, ancora una volta…) RS II ad emissione dipolare dei midrange, con tweeter aggiuntivi sul retro; anche queste ultime acquisite in base allo "standard minimo" e sistemate in ambiente secondo i parametri del sito della Cardas. Completano 2 woofer da 8 pollici ciascuna.

ACCESSORI E CONNESSIONI

Questa è la parte più importante dal mio punto di vista, perché mi ha permesso di "costruire" il miglioramento del sistema. Questa messa a punto è un plus che coloro i quali comprano l'impianto, lo tolgono dagli imballi e lo mettono in sala senza nessuna altra attenzione, si possono sognare. Una soddisfazione dunque duplice, il suono migliora, ma non con qualche cosa che si è comprato e basta, magari per pura ostentazione; migliora  con qualche cosa che si è realizzato con le proprie mani!

Cavi
I cavi di potenza sono gli HFG PF ONE. Li avevo realizzati secondo progetto HFG in versione doppia per bicablare le B&W CDM 1. Quando sono arrivate le RS II, che hanno solo due connettori, ho quindi deciso di intrecciare tra loro i PF One, ottenendo un collegamento a 16 conduttori totali per diffusore… Non contento, ho cambiato i vecchi connettori delle casse con gli Eichmann in rame.

L'alimentazione delle due elettroniche è assicurata da due
HFG ESOPOWER ADVANCED, mentre per il segnale ho realizzato gli HFG PF ONE INTERCONNECT.

Supporti
Per i supporti ho continuato per un paio d'anni ad aggiungere, togliere, modificare i supporti


(Continua a pagina 2)

 

All Rights Reserved ® Copyright © | Francesco Piccione | 1998/2018