HI-FIGUIDE | Guida italiana all'alta fedeltà esoterica ed hi-end internazionale | Rivista di approfondimento sui temi audio
E-Copmmerce | Acquista | E-Shopping Home Web Edition | Indice On-Line | Site Map Progetto Servizi Chi siamo Registrazione Newsletter | No Spam! Invia posta Tutto HFG!

IMPIANTI AUDIO COMPLETI | LETTORI

Cerca

IMPIANTI AUDIO COMPLETI

 Giancarlo  1 | 2 | 3 | 4 | 5

Ijmpianto stereo con diffusori elettrostatici Martin Logan CLS

L'impianto audio di Giancarlo terminato le celebri "grattugie" musicali, ossia i diffusori elettrostatici Martin Logan CLS, coadiuvati da sub e super tweeter.

SOGNI ESOTERICI
Di Giancarlo…
Data Pubblicazione Originaria: 21/05/2001

PREMESSA
Di Francesco Piccione

Quando il nostro lettore Giancarlo m'inviò una e-mail in cui descriveva la sua realizzazione del nostro cavo di potenza HI-FIGUIDE PF ONE ed al contempo descrisse il suo impianto, sono rimasto sbalordito. Urca! pensai…. Finalmente ci siamo!

Infatti, l'impianto oggetto della descrizione è un autentico e serio impianto esoterico. Finalmente grazie a Giancarlo, abbiamo la possibilità di mostrarvene uno di questa tipologia, quello che tra tutti incarna il nostro pensiero e modo di riproduzione del suono.

Qualcuno tutt'oggi mi scrive che l'
hifi esoterica è morta. Costui ha in parte ragione. Non è che è morta l'hifi esoterica, ma è morta la Cultura della vera hifi, soppiantata dall'ingnoranza populista di fare hifi, concettualmente errata e ricca di mistificazione, come ben si evince dalle principali (pseudo) riviste on-line, forum e siti web personali. Un'autentica offesa alla cultura!
Fortunatamente, molti nostri lettori se ne sono resi conto, posizionando questa rivista tra le più seguite del web.

Il nostro Giancarlo ha mostrato spirito di indipendenza rispetto alle correnti audiofile più alla moda, generate costantemente da produttori, distributori e riviste audio specializzate. Ci vuole fegato…
Facendosi quattro calcoli, si è accorto che due più due fa ancora quattro. Al contrario d'altri non ha pensato di togliersi alla prima occasione un suo apparecchio per sostituirlo con uno alla moda.

Al contrario, ha sfruttato i buoni acquisti succedutesi nel tempo a suo favore. Inoltre l'ha pensata giusta e non ha dato conto a nessuno: accertatosi che un elettrostatico a largabanda, come tutti i largabanda, possiede pregi e qualche

limitazione intrinseca, ha pensato bene di "aiutarlo" con l'inserimento di altoparlanti specializzati nelle loro rispettive gamme di frequenza: due sub e due supertweeter.

Così da un lato, ha sfruttato il possesso di apparecchiature acquistate in precedenza;  dall'altro, ha realizzato un sistema che tutti i cultori delle riviste audio classiche aborrirebbero, richiamando falsi miti, leggende metrolpolitane e luoghi comuni. Rosi dall'invidia...

Gli argomenti sono sempre gli stessi: problemi di fase dell'impianto, dello slegamento del sub con la cellula elettrostatica, della lentezza del woofer rispetto alla cella elettrostatica, dei problemi della amplificazione attiva e, conseguentemente, dell'utilizzo di crossover elettronici, ecc.

I maldicenti affermeranno che l'impianto così com'è realizzato sarà inascoltabile e come esempi di perfetta riuscita prenderanno i loro impianti realizzati con minidiffusori, capaci di coerenze e spazialità infinite…; il sistema multicanale, capace di emozioni e coinvolgimenti da cardiopalma…; la superiorità (del basso consumo…) della Classe D… Tutte balle, tipiche dei governi berlusconi!

Un sistema così realizzato non possiede limite alcuno, nell'utilizzo della riproduzione domestica.
La spazialità ineguagliabile, la dinamica irresistibile, l'ascolto ai bassi livelli possibile, purezza timbrica alle stelle; ecc..

Tutto ciò, in quanto suffragato da motivazioni tecniche non indifferenti, che ben si prestano ad essere valutate positivamente all'ascolto. Tanto che con questo sistema è possibile apprezzare la notevole capacità di trasporto del segnale del nostro cavo di potenza HFG PF ONE, di cui Giancarlo ha realizzato una versione customizzata secondo sue considerazioni. Di questo ne parleremo in apposita lettera. Intanto cedo la penna (o la tastiera...) a Giancarlo.


(Continua a pagina 2)

 

All Rights Reserved ® Copyright © | Francesco Piccione | 1998/2018