HI-FIGUIDE | Guida italiana all'alta fedeltà esoterica ed hi-end internazionale | Rivista di approfondimento sui temi audio
E-Copmmerce | Acquista | E-Shopping Home Web Edition | Indice On-Line Progetto Servizi Chi siamo Registrazione Newsletter | No Spam! Invia posta Tutto HFG!

EVENTI AUDIO | REPORTAGE

Cerca

EVENTI AUDIO

REPORTAGE | Visita al Laboratorio Kiom  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6   

(Continua da pagina 4)

lasciando spazio unicamente alla musica, il vero loro interesse (unito naturalmente ad un funzionamento assolutamente affidabile, altro punto essenziale per il quale sono abbastanza maniacale). Si tratta in genere di appassionati con una buona maturità, che è indipendente per altro dall'età ma è legata all'esperienza sia in campo audio, sia soprattutto con la musica. Forse non è un caso che tra i miei clienti ci siano anche vari musicisti professionisti, alcuni dei quali lavorano in orchestre molto famose.

DM
Puoi descrivere il progetto dei diffusori "piccoli'?

LC
Il nome è XS, è un sistema a due vie da 94,5 dB/W/m di sensibilità. Il basso impiega un 20 cm (8") realizzato custom in normale accordo reflex, ottimizzato secondo i miei criteri. Il tweeter è a tromba. Il sistema è sviluppato a colonna ed ho cercato di contenerne al massimo gli ingombri: in pianta occupa infatti solo 25 cm di larghezza per 30 cm di profondità. Il crossover, come tutti i miei crossover, non è banale e non è a 6 dB per ottava, ciò non di meno a mio avviso non si sente molto, anzi. Il suono, pur con l'ovvia differenza che passa tra un sistema da 95 dB rispetto ad uno da 105, resta in tutto e per tutto un suono Kiom e mi consente di offrire, insieme all'integrato A1, un sistema di amplificazione completo per meno di 7 milioni o, in alternativa, un impianto completo di sorgente e cavi per meno di 10 milioni. Pur con costi ancora molto abbordabili non si tratta certo di "primi impianti" ma di sistemi per utenti maturi ed esperti ed i risultati sono confrontabili in tutta tranquillità con sistemi di costo dalle due alle tra volte superiore.

DM
La stessa cosa per le elettroniche. Quali sono i tuoi schemi preferiti? E i tubi preferiti?

LC
Non ho valvole preferite né schemi preferiti, non credo ci possano essere: il mio componente o schema preferito è in ogni momento quello "più adatto" a svolgere una determinata funzione. E' per questo e non per una qualche strana raccomandazione o perché porta scritto un nome altisonante, che sarà in grado di essere "il migliore" in quella applicazione (non è detto che in un'altra applicazione esso sia ancora il più

indicato, quindi il migliore, che non esiste in senso assoluto). Nelle mie elettroniche ci sono pochi punti fissi, tra questi l'impiego solo di triodi e la totale assenza di retroazione in qualsiasi forma, anche locale. Per il resto in generale impiego più spesso strutture single ended ma questo non significa che non usi anche dei push pull, dipende dalla situazione. Ove possibile impiego accoppiamenti a trasformatore, per esempio sui preamplificatori l'uscita è sempre a trasformatore.
I trasformatori, elementi di importanza capitale, nei miei apparecchi sono progettati da me per ciascuna applicazione specifica e li realizzo anche personalmente, a mano (naturalmente "a mano" vuol dire che curo a mano il pezzo, realizzandolo con le opportune macchine avvolgitrici decisamente sofisticate). Lo ritengo essenziale per il risultato finale.
Come ultimo dato posso aggiungere che realizzo a mano, con cablaggio in aria, ogni mio apparecchio.

DM
Cos'e' quella manopola vicina ai connettori d'ingresso dei diffusori?

LC
Stiamo parlando dei diffusori modello XS e vale anche per gli S, direi dalla domanda.
E' la regolazione del livello del tweeter, che insieme ad altre possibilità di regolazione mi permette di ottimizzarne il risultato in ogni condizione di impiego.

DM
Parlaci un po' dei sistemi di regolazione dei tuoi diffusori

LC
Volentieri, ci tengo particolarmente. Nei miei diffusori ci sono molteplici possibilità di intervenire per le regolazioni su ogni via, questo perché installo sempre personalmente ogni sistema e cerco di offrire un risultato "in casa" molto simile a quello che è stato ascoltato nel mio laboratorio o nelle dimostrazioni che periodicamente tengo. Ho quindi la possibilità di tarare gli estremi della banda, sia in alto che in basso. Nei sistemi misti tromba-reflex (XS, S) in basso ho modo di intervenire sull'accordo del reflex. In alto posso agire sul livello del tweeter. Per i sistemi tutti a tromba ho la possibilità di


(Continua a pagina 6)

 

 

All Rights Reserved ® Copyright © | Francesco Piccione | 1998/2018