HI-FIGUIDE | Guida italiana all'alta fedeltà esoterica ed hi-end internazionale | Rivista di approfondimento sui temi audio
E-Copmmerce | Acquista | E-Shopping Home Web Edition | Indice On-Line Progetto Servizi Chi siamo Registrazione Newsletter | No Spam! Invia posta Tutto HFG!

EVENTI AUDIO | REPORTAGE

Cerca

EVENTI AUDIO

REPORTAGE | Fulvio Chiappetta  1 | 2 | 3 | 4 | 5 

INCONTRO CON FULVIO CHIAPPETTA
DI NICOLA ZANGHI'
Data originaria pubblicazione: 12/03/2000

Ho avuto la fortuna e la possibilità di andare a trovare, dietro suo invito, con il mio amico Giacomo, l'Ingegnere Fulvio Chiappetta, Domenica 5 Marzo 2000.
È stato un incontro molto interessante che vale la pena di essere riportato. Ho scattato anche delle foto che pubblicheremo in un secondo momento.

Vi ho accennato, nell'articolo del meeting di Aprilia a lui dedicato, chi è quest'uomo: purtroppo in quell'occasione non mi è stato possibile dare il dovuto valore alle sue capacità, proprio perché ancora, nemmeno io conoscevo veramente chi fosse Chiappetta!
Ebbene: ho conosciuto un grande della progettazione di elettroniche audio, un ottimo tecnico , un uomo pieno di idee. Da oltre trent'anni opera nel settore, e grazie alle sue capacità si è guadagnato un autorevole posizione, presso numerose aziende del settore.
Le sue realizzazioni sono abbondantemente presenti in Italia, ma anche all'estero; inoltre può vantare tra le sue "opere" prodotti premiati alle più importanti mostre mondiali. Le sue attività si estendono anche al di fuori del settore audio: si sono avvalse delle sue conoscenze nell'ambito della progettazione dei trasformatori per realizzazioni industriali, alcune aziende che operano a livello Europeo.
Conoscevo il progettista solo dai suoi articoli sulla rivista Costruire Hi-Fi, precedentemente aveva fatto preziosi interventi anche sulle riviste Stereo e Suono.
Un tecnico straordinario, dotato di una modestia pazzesca, si definisce solamente un normale progettista, affermando di non inventare mai nulla di nuovo, e tantomeno si crede in grado di tanto: dice di riuscire solamente a sfruttare tutto quello che gli altri hanno pensato prima di lui. Prende spunto e parla delle persone da lui più

stimate, quali Michaelson, De Paravicini, Pass, ecc…. dicendo che loro sono i "grandi" . Ma, a mio parere, Chiappetta, non è un normale progettista, bensì un genio! Ho passato una intera giornata discutendo su temi tecnici; mi ha colpito la sua straordinaria capacità d'intuizione e analisi dei problemi, la sua abilità nel sfruttare al meglio tutta la sua esperienza, riuscendo sempre ad ottenere il risultato voluto.
Sì, forse non inventa niente di nuovo, ma… personalmente non ricordo di aver incontrato persona che riuscisse ad arrivare a soluzioni intelligenti come le sue, e ne tanto meno qualcuno che potesse vantare un simile curriculum.

Come recentemente annunciato al meeting o dalle riviste, nello studio di Chiappetta stazionavano in questi giorni una coppia di diffusori della
Dynaudio il modello Evidence, loro sistema di riferimento. Non potevo certo farmi sfuggire l'occasione d'ascoltare questi mostri! Quindi ho accolto con estremo interesse l'invito dell'ingegnere, e con altrettanto piacere ho deciso di rendervi partecipi dell'esperienza.

La Dynaudio ha questi diffusori nel proprio listino da un paio d'anni; tuttavia le loro caratteristiche tecniche (oltre al costo) non ne permettono certo una facile diffusione. Infatti, il diffusore in questione, assume in determinate condizioni impedenze estremamente basse (circa 0,8 Ohm), tanto da richiedere, per una perfetta riproduzione, amplificazioni (in grado di erogare potenze sostenute). I diffusori vengono pertanto accoppiati ad un loro amplificatore finale, l'Arbiter, uno stato solido che, pur alimentato a batterie, è in grado di gestire potenze dell'ordine dei 600 W.
Ma la Dynaudio, desidera adesso poter fornire anche un'alternativa a valvole al loro amplificatore a transistor. Impresa non facile,


(Continua a pagina 2)

 

All Rights Reserved ® Copyright © | Francesco Piccione | 1998/2018