HI-FIGUIDE | Guida italiana all'alta fedeltà esoterica ed hi-end internazionale | Rivista di approfondimento sui temi audio
E-Copmmerce | Acquista | E-Shopping Home Web Edition | Indice On-Line Progetto Servizi Chi siamo Registrazione Newsletter | No Spam! Invia posta Tutto HFG!

EVENTI AUDIO | MEETING AUDIOKIT

Cerca

EVENTI AUDIO

MEETING AUDIOKIT | LUCA CHIOMENTI  1 | 2 | 3 | 4

INCONTRO CON LUCA CHIOMENTI
13 NOVEMBRE 1999
DI NICOLA ZANGHI'
Commento finale di Luca Chiomenti

Non chiedetemi il perché di questo mio improvviso viaggio a Roma, è stata una pazzia che io e il mio compagno abbiamo voluto fare. La curiosità mi ha spinto a partecipare a questo incontro con l'autore del mio ampli a valvole, Luca Chiomenti: la curiosità di poter assistere per la prima volta ad un evento dedicato a questa mia attuale passione, l'audio.
In questo momento che scrivo, sto bruciando sul tempo le varie riviste presenti, Suono, TNT, CHF e forse FdS. E forse probabilmente le mie parole saranno un po' meno presenti di pregiudizi o perlomeno senza alcuno scopo pubblicitario.

Vi racconto come è andata: sono partito alle 22:48 da Villa S Giovanni.... non vado troppo indietro! L'incontro si è svolto in due parti, la mattina dove Chiomenti ha fatto un discorso, o meglio un dialogo, visto che si procedeva più che altro per domande, sulla riproduzione audio. Parlo di riproduzione perché si è parlato di tutti i suoi aspetti, partendo dalla sorgente arrivando alle casse e alla conformazione della sala di ascolto.

Dopo un break all'ora di pranzo l'incontro è continuato con la presentazione di due nuovi diffusori (o meglio uno nuovo e una modifica di una altro, che poi vi spiego), e con le prove di ascolto, mirate a confermare, a far rendere visibili a tutti i concetti (che posso brutalmente dire, legati alla sua filosofia) che aveva esposti in mattinata. E devo dire che gli occhi queste prove di ascolto me li hanno proprio aperti!

Ora, non voglio continuare con questo discorso quasi da articolo da giornale, ma vi dico quello che è stato per me questo meeting, e vorrei farvi capire quello che ha detto Chiomenti, perché a parer mio il suo discorso è molto corretto, e si

può anche vedere (sentire!) agli ascolti.
Per coincidenza (quella del treno da Roma a Nettuno!) siamo arrivati con un po' di anticipo (quasi un'ora prima, eravamo i primi!), e ho potuto vedere con più attenzione degli altri i diffusori, e qualche particolarità tecnica che gli altri non hanno notato (erano solo particolarità, ma per me rappresentano una specie di segreto che nessuno vuol dire!!).

Comunque una volta arrivati gli altri, fra cui G. M. Binari (che gentilmente ha regalato a tutti l'ultimo numero di CHF 43), un rappresentante di Suono ed uno di TNT, è cominciato il meeting.
Chiomenti che aveva preparato una sorta di scaletta dei temi da trattare, ha cominciato a parlare, ad esporre la sua filosofia: filosofia che si basa sull'equilibrio. Sì, solamente equilibrio.
Sembra un concetto molto semplice, ma concentrato nell'ambito della progettazione, delle scelte da fare , le circuitazioni, la componentistica, ecc. assume un peso molto diverso da quello che si possa pensare, anzi a volte pure difficile da attuare. Questo concetto di equilibrio è presente in ogni scelta fatta da Chiomenti, e anche se in questo momento non riuscite a capire quello che dico, vi confermo che quanto ha detto ha un riscontro nella pratica, quando si va ad ascoltare un impianto.
Le sue parole durante tutta la sua mattinata non sono state puramente tecniche (tranne in alcuni casi), ma ha esposto ogni punto, parlando nel modo più concreto: insomma ha esposto i punti dove agire, dove no, come migliorare da una parte, come raggiungere l'equilibrio, ma senza mettersi a fare i calcoli!

Ha trattato anche di alimentazione degli apparecchi, ma bene o male quello che ha detto c'è scritto sull'ultimo numero di CHF e non mi metto a ripeterlo, tanto potete valutare da voi stessi quello che ha detto!


(Continua a pagina 2)


All Rights Reserved ® Copyright © | Francesco Piccione | 1998/2018