HI-FIGUIDE | Guida italiana all'alta fedeltÓ esoterica ed hi-end internazionale | Rivista di approfondimento sui temi audio
E-Copmmerce | Acquista | E-Shopping Home Web Edition | Indice On-Line Progetto Servizi Chi siamo Registrazione Newsletter | No Spam! Invia posta Tutto HFG!

GLI EDITORIALI | 2007

Cerca

EDITORIALI

2007

EDITORIALE N. 5/2007  1 | 2 

(Continua da pagina 1)

bassi deve compiere escursioni talmente elevate da generare molta distorsione). Senza un diffusore come quello utilizzato per la prova, tante cose non sarebbero state messe in evidenza; talmente in evidenza che non occorre nÚ possedere orecchie di pipistrello nÚ un grande allenamento o esperienza negli ascolti, per avvertirle e distinguerle.

Concludendo.
Ritorneremo all'analogico? Oppure la nuova frontiera sarÓ il suono analogico aggiornato alle nuove tecniche prima descritte? Sapete ormai come la penso. L'hifi Ŕ tecnica pura, mista ad una certa sensibilitÓ musicale. Il futuro Ŕ il digitale ad alta definizione e siamo in attesa che si decidano di stabilire lo standard audio per il Blue Ray Disc, oltre a rendere maggiormente disponibili le registrazioni in SACD e DVD-A in negozi come Ricordi, Feltrinelli e Trony, tanto per fare dei nomi.
Il suono analogico Ŕ ai massimi livelli e difficilmente potrÓ essere spremuto ancora. Esistono ancora i suoi antichi difetti, come il fruscio ed il rumore di fondo - che nel Beorde sono ridotti ai minimi termini e spesso assenti: evviva la tecnologia e la tecnica - ed i tic e toc non mancano.
Il suono analogico per˛ ci serve come riferimento per migliorare il suono

del digitale, che negli ultimi tempi non Ŕ stato a guardare. Il SACD e DVD-A hanno prestazioni sonore realmente interessanti, spesso di una naturalezza impressionante. Il Blue Ray potrebbe fare molto meglio. Il CD, a sorpresa grazie ad un particolare circuito elaborato in esclusiva da Denon, ha deciso di alzare la voce dicendo la sua. Di questo fatto, leggerete delle belle prossimamente.

Per il momento godiamoci il suono di entrambi i sistemi e mandiamo a quel paese coloro che sostengono accanitamente una delle due fazioni, in scontri sterili e ridicoli. Viva la musica!
Alla prossima.

Francesco S. Piccione

 

All Rights Reserved ® Copyright © | Francesco Piccione | 1998/2013